Martina e Marco, un matrimonio (e una proposta) da favola!
Via Carducci, 14 - Parma

Dal lunedì al sabato
09:00 - 12:30 / 15:30 - 19:00
Chiuso giovedi pomeriggio
e la domenica

Martina e Marco, un matrimonio (e una proposta) da favola!

Posted in Le nostre spose

Martina ha conosciuto Marco 16 anni fa mentre lavorava come barista durante la stagione estiva, nel paese originario della sua famiglia e da lì è scattata subito la scintilla. Durante la loro lunga storia d’amore ci sono stati alti e bassi che li hanno fatti allontanare per due volte, anche per molto tempo, ma alla fine si sono riavvicinati, sono cresciuti insieme e hanno celebrato il loro amore con un matrimonio da favola.

Ma facciamo un passo indietro perché prima del matrimonio da favola, Martina ha ricevuto una proposta da favola! Infatti durante un viaggio a Las Vegas fatto ad ottobre del 2019, l’ultima mattina del soggiorno in hotel Martina al suo risveglio ha trovato nel bagno della suite un biglietto con scritto “sì o no?” e una freccia che indicava un video. Nel video erano raccolti i momenti più belli della loro storia d’amore e alla fine della visione Marco le ha regalato uno splendido anello. Martina non solo ha detto “sì” ma durante il viaggio di ritorno verso l’Italia ha cominciato a organizzare le nozze!

Il matrimonio doveva svolgersi il 4 luglio 2020 (data rimasta inalterata nelle fedi) ma a causa della pandemia è stata rimandata al 19 giugno 2021.

La cerimonia si è svolta nella chiesa di San Giacomo di Pianadetto a Monchio delle Corti, il paese di origine della mamma di Martina. Per la cerimonia in chiesa la sposa ha voluto un’entrata all’americana che prevedeva prima l’ingresso di alcune coppie, poi bambini con i petali di fiori, lo sposo con sua mamma, tutte le damigelle e i testimoni e infine Martina accompagnata da suo fratello.

I festeggiamenti

La location scelta per i festeggiamenti è l’Hostaria D’Andrea, un ristorante con un ampio giardino che ha ospitato i 270 ospiti. Per l’allestimento Martina ha scelto uno stile romantico dal sapore boho chic: i sette tavoli imperiali erano decorati con candele alternate a scenografici centrotavola floreali declinati nei colori rosa cipria e bordeaux, nuance riprese poi anche nel bouquet, nel boutonnière dello sposo e dei testimoni e nei corsage delle damigelle. A completare l’atmosfera, un suggestivo gazebo trasparente decorato con luci e drappeggi dal sapore rétro.

L’ABITO DI MARTINA

Quando Martina si è recata da Paola per scegliere il suo abito da sposa desiderava un vestito in pizzo e con effetto tattoo, che non avesse lo scollo a cuore e che non lasciasse le spalle scoperte.

Dopo aver provato alcuni modelli, Paola le ha proposto uno splendido abito principesco in mikado, firmato Pronovias, dalle linee molto semplici, reso unico da una sontuosa gonna con tasche e un corpetto con scollo a cuore. Ed è stato amore a prima vista! E per esaudire il desiderio iniziale di un abito in pizzo, Martina ha poi scelto, con la complicità di sua nonna, un lungo velo arricchito da raffinatissime lavorazioni in pizzo.

La sposa ha completato il look con un paio di All Star in pizzo con la data del matrimonio riportata sulla suola. Per l’acconciatura ha optato per un semi raccolto morbido. Infine, per il bouquet Martina ha scelto rose e peonie nelle tonalità del rosa chiaro.

L’ESPERIENZA CON PAOLA

“Ho conosciuto Paola quando si è sposata una delle mie migliori amiche e mi è piaciuta talmente tanto che quando ho dovuto scegliere il mio abito da sposa non ho avuto alcun dubbio e sono andata direttamente da lei.

Paola è molto professionale perché ti aiuta a scegliere il modello che ti valorizza di più. È gentile e disponibile e mi è stata accanto non facendomi mai sentire sola. Durante le prove dell’abito mia mamma non era con me, ma essendoci Paola ho sentito di avere comunque accanto a me una mamma, sia per il suo affetto che per la gentilezza con cui ti guarda, ti rassicura e ti consiglia per farti sentire unica”.